Sites Nature 2000 Vallée d'Aoste
Sélectionner
Sites Nature 2000 Vallée d'Aoste
Site 1 sur 30 << < 1 2 3 > >>
Site IT1201000 - Parco Nazionale del Gran Paradiso
Etat de protection SIC ZPS
Année d'institution 1922
Description
Il Parco Nazionale Gran Paradiso è il parco più antico d’Italia. Istituito nel 1922 da una riserva reale di caccia con lo scopo di proteggere le ultime colonie di Stambecco alpino presenti al mondo, è oggi tra i parchi più conosciuti e frequentati d’Europa. Si estende attorno al massiccio del Gran Paradiso (4.061 m) occupando cinque valli: tre in Valle d’Aosta (Valle di Cogne - versante orografico sinistro, Valsavarenche e Valle di Rhêmes – versante orografico destro) e due in Piemonte (Valle Orco - versante orografico sinistro e testata della valle e Valle Soana - versante orografico destro e testata della valle). Inoltre, il Parco confina per alcuni chilometri a sud-ovest con il Parco Nazionale della Vanoise (Francia) e a nord-est con il Parco Naturale Mont Avic, costituendo un importante corridoio ecologico a livello europeo. La vegetazione del sito, considerata anche la sua notevole estensione, le differenze litologiche e climatiche, si presenta assai variegata e ricca: sono stati censiti 62 habitat, di cui 37 inseriti nell’All. I della Direttiva 92/43/CEE e tra questi sono 8 quelli d’interesse prioritario. La flora del Parco Nazionale Gran Paradiso è composta principalmente da specie acidofile a causa dell’ampia dominanza dei substrati silicei. In tutte le tre valli valdostane non mancano però, pur se limitati territorialmente, affioramenti calcarei che ospitano una ricca rappresentanza di specie legate a questo tipo di substrato. Dal punto di vista faunistico, particolarmente rimarchevole è l’abbondanza di mammiferi di medio-grande taglia (Marmotta Marmota marmota, Camoscio Rupicapra rupicapra e Stambecco alpino Capra ibex), presenti con densità di rado riscontrabili altrove sulle Alpi. Altri mammiferi di particolare interesse conservazionistico sono la Lepre variabile Lepus timidus e numerose specie di Chirotteri, fra i quali Myotis daubentonii, Nyctalus leisleri, Eptesicus nilssonii, Vespertilio murinus, Barbastella barbastellus e Tadarida teniotis. L’ornitofauna comprende buona parte delle specie alpine legate alle foreste di conifere e agli ambienti d’alta quota. L’erpetofauna comprende un ridotto numero di specie, tutte ampiamente diffuse nella regione. Da rimarcare i record altimetrici raggiunti dal Ramarro occidentale Lacerta bilineata (=L. viridis p.p.), dalla Rana temporaria Rana temporaria e dal Biacco Hierophis viridiflavus. Per quanto riguarda gli Invertebrati sono presenti cinque specie di Insetti inserite negli allegati della Direttiva 92/43/CEE e diversi endemismi e nuove segnalazioni per l’Italia.
Altitude minimale 800
Altitude maximale 4061
Surface 71044,00
Communes concernées
Formulaire Nature 2000
Formulaire Nature 2000
Mesures de conservation
Bibliographie
  Titre Auteurs Année
Habitat Natura 2000 présents dans le site Code % couvert Représentativité Surface rélative Degré de conservation Valutation globale
--- --- --- --- --- ---
Habitat Vallée d'Aoste présents dans le site Code Nom du habitat Code N2000 Prioritaire
--- --- --- ---
Site IT1201000 - Parco Nazionale del Gran Paradiso